6 Commentaires

Je me souviens

Est-ce que Michael Jackson a marqué votre vie ?

Je sais, j’aborde le sujet avec beaucoup de retard mais je viens tout juste de lire un article à ce propos dans un vieux magazine ELLE. Soyez sans crainte, je ne viens pas tout juste d’apprendre le décès du pauvre Jacko. J’habite loin mais j’ai quand même accès à certaines nouvelles. C’est seulement que suite à la lecture de l’article j’ai eu envie de me pencher sur la question et de brasser certains souvenirs. En plus j’adore les souvenirs, pas vous ? J’aime regarder de vieilles photos et danser sur de vieux succès. Je suis accro aux films qui se passent dans les années 80, la période de mon enfance. J’aime écouter les récits des personnes plus âgées. Ma mémé est demeurée extra lucide jusqu’à l’âge de 100 ans et elle nous racontait souvent sa vie ponctuée d’événements comme la guerre, l’arrivée de l’électricité et de la télé, les virées en carriole et l’invention de la souffleuse à neige. Un vrai bonheur, j’adorais l’écouter. C’était un cours d’histoire mais en mieux car l’histoire qu’elle nous relatait c’était sa vie à elle. Dans ma famille, on est tous un peu comme ça, on voudrait tout garder en mémoire alors on écrit, on fait des albums et on raconte des histoires aux plus jeunes.

Mais je divague, revenons-en au Roi du Pop. Est-ce qu’il a marqué ma vie ? Oui je crois. J’ai deux souvenirs précis. Le premier c’est le visionnement du vidéo Thriller. J’étais au Patinodrome de Québec et, aveuglée par la boule disco, j’essayais tant bien que mal de rester debout sur mes patins à roulettes. Je redoutais l’heure du slow même si mes copines me disaient de ne pas m’en faire parce que c’est toujours le gars qui patine par en arrière. Et puis tout d’un coup, la musique s’est arrêtée et le deejay (ou le proprio du patinodrome je ne me souviens plus très bien) a annoncé que le dernier vidéo de Michael Jackson serait présenté en grande primeur. Alors tous les patineurs se sont réunis au centre de la piste pour mieux voir l’écran géant. Et la projection de Thriller a pu commencer : quatorze minutes qui changeront à jamais la façon de créer un clip.

Mon deuxième souvenir c’est de m’être déguisée en Michael Jackson pour l’Halloween. Ce n’était pas très sexy je l’avoue et pas très original non plus. C’était les années 80 et l’ère du Moonwalk, des centaines d’enfants avaient eu la même idée. Ma mère m’avait déniché deux gants pailletés, un rouge et un noir. D’ailleurs je ne sais pas où elle avait pêché ça mais ça avait fait l’affaire. J’étais jeune et facile à contenter.

Et vous, est-ce que Jacko a marqué vos vies ?

Michael JacksonMichael Jackson ha segnato la vostra vita?

Lo so, parlo del tema con un po’ di ritardo ma ho appena letto un articolo su quell’argomento in un vecchio magazine ELLE. Non abbiate paura, sapevo già che il povero Jacko era deceduto a giugno. Abito lontano ma ho ancora accesso a certe notizie. È solo che dopo aver letto l’articolo ho avuto voglia di pensarci su e di andare a ripescare nei miei ricordi. Perché lo sapete, io amo ricordare. Mi piace guardare vecchie fotografie e ballare su vecchi successi. Adoro tutti film ambientati negli anni 80, il periodo della mia infanzia. Poi mi piace sentire le storie delle persone più anziane. La mia nonna, rimasta super lucida fino all’età di 100 anni, aveva l’abitudine di raccontarci momenti della sua lunga vita come la guerra, l’arrivo della luce e della tivu, le spedizioni in carretto e l’invenzione dello spazzaneve. Mi piaceva ascoltarla, era meglio di una lezione di storia, perché la storia che ci raccontava era la sua vita. Nella mia famiglia siamo tutti un po’ così, vogliamo ricordarci di tutto quindi scriviamo, facciamo album e raccontiamo storie ai più giovani.

Ma sto divagando, torniamo al Re del Pop. Avrà segnato la mia vita? Sì, credo di sì. Ho due ricordi specifici. Il primo è la visione per la prima volta del video Thriller. Ero al patinodromo di Québec e, accecata dalla disco ball, cercavo in qualche modo di rimanere in piedi sui pattini a rotelle, quelli bianchi pesantissimi. Temevo l’ora del lento, anche se le mie amiche mi dicevano di non preoccuparmi che era sempre compito del ragazzo di patinare all’indietro. E poi, all’improvviso, la musica si è fermata e il deejay ha annunciato che sarebbe stato presentato in anteprima il nuovo video di Michael Jackson. Tutti i pattinatori si sono riuniti nel centro della pista per vedere meglio il grande schermo. E la proiezione di Thriller ha potuto iniziare: quattordici minuti che cambieranno per sempre il modo di creare un videoclip.

Il secondo ricordo è quando mi ero vestita da Michael Jackson per Halloween. Non era molto sexy, lo ammetto, e non era neanche  tanto originale. Erano gli anni ’80 e tutti impazzivano per il Moonwalk, centinaia di bambini avevano avuto la stessa idea mia. Mia madre mi aveva comprato due guanti di lustrini, uno rosso e uno nero. Non so dove li aveva preso, ma avevano fatto il caso mio. Ero giovane e facile da accontentare.

E voi, Jacko ha segnato la vostra vita?

6 commentaires sur “Je me souviens

  1. @Cri: Stranamente, ora anche a me lasciano indifferente i videoclip musicali. Pero c’e stato un momento, appunto dopo Thriller e l’arrivo di MTV Canada, dove guardavo in continuazione i clip. Mi piacevano in particolare modo quelli che come cortometraggi raccontavano storie.

    @Sonia: Negli anni 80, Bryan Adams era l’orgoglio di tutti Canadesi! Poi è arrivata Pamela Anderson, anche lei canadese.

  2. NO, non ha segnato la mia vita musicale. Però all’epoca ho comprato Thriller in vinile e l’ho ascoltato e ballato tantissime volte. E’ un gran bel disco. Ricordo però che lo ascoltavo quasi di nascosto perché noi vecchi rocker di artisti "alternativi" non potevamo dire di apprezzare anche la musica pop e commerciale. Thriller resta un disco meraviglioso, ma il video non mi ha lasciato nulla di speciale. Credo di pagare quel paio (dico paio) d’anni di maggior anzianità… per cui il inguaggio video tutt’ora mi lascia indifferente.

  3. Adoravo Bryan Adams….e nemmeno sapevo che è canadese. Concordo sul fatto che Jacko abbia cambiato la musica così come Madonna!
    Sonia

  4. @Sonia: anche per me ci sono stati gruppi e cantanti che mi hanno segnato di più. Pero continuo a pensare che Michael Jackson abbia dato un contributo importante alla storia della musica. Thriller era davvero una revoluzione.
    Ti piaceva il canadese Bryan Adams?

    @Ester: Hai scritto esattamente quello che pensavo su Michael Jackson. Siamo passate dalle stesse tappe (anche se non ho mai comprato tutti i suoi dischi!). Ma questo si sapeva già, sul piano musicale abbiamo avuto lo stesso percorso, a chilometri di distanza.

  5. Ciao,

    invece devo dire che mi accodo a Veronica. In effetti il video di Thriller è stato, ai tempi, per me una vera rivoluzione copernicana… ma vi ricordate com’erano i video prima di Thriller????… io non ci potevo credere che un video potesse essere figooooo… il trucco, il balletto, il giubboto di Jacko, la canzone… ancora oggi quando lo danno in tv non posso trattenermi dal guardarlo (come anche il video di Beat it!).
    Poi per anni più niente e poi arriva Bad. Avevo 14 anni e mi sono reinnamorata di Michael. E’ stato un amore che è durato un anno circa, in cui ho comprato tutti i suoi dischi (adesso un po’ mi vergogno…). Poi sono passata a sonorità più rock e ho lasciato Jacko per sempre.
    Negli anni Jacko è diventato sempre più patetico e inquietante… chissà se tutte quelle accuse sono vere… ho paura di sì… ma alla fine mi fa più che altro pena…. che infanzia e che famiglia… anche adesso che la famiglia si è messa a commercializzare al massimo la morte del poveraccio…. però tutto ciò non toglie che l’album Thriller ha cambiato la storia del pop, che piaccia oppure no…

    Ester

  6. Lo so che vado controcorrente e che probabilmente mi vorreste lapidare ma a me Jacko non è mai piaciuto…nè come cantante tantomeno come personaggio: ricordo che insieme al mio primo lettore CD tanti anni fa mi era stato regalato un suo CD che ho ascoltato pochissimo. Quindi la risposta è NO, non ha per nulla segnato la mia vita cosa che invece hanno fatto i Guns n Roses al tempo del liceo o Bryan Adams o  Bon Jovi
    Sonia

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s