6 Commentaires

Zara addicted

Il mio marito, parenti, amici ed ex-colleghi sanno bene che nutro una passione sfrenata per Zara. Ho cominciato a frequentare questo tempio della moda a prezzi ragionevoli quando vivevo a Madrid e da quel momento mi sono innamorata pazzamente e ho giurato fedeltà assoluta a questa marca spagnola. Ero la prima ad applaudire l’apertura del primo negozio italiano in Corso Vittorio Emanuele e non potevo contenere la felicità quando è apparsa una succursale in centro a Bergamo. Vuoi mettere poter fare shopping in pausa pranzo? Quante volte sono tornata in ufficio carica di borse di carta blu notte, quante volte ho pregato Andrea di accompagnarmi il sabato pomeriggio quando la follia femminile è al suo culmine (anche la pazienza di Andrea era al culmine!!), quante volte non ho saputo resistere davanti ad un vestitino di paillette (molto pratico per l’ufficio) o ad un capotto con maniche tre quarti (molto caldo d’inverno). E più forte di me quando entro da Zara, mi sento a casa mia e sono cosi rilassata che mi viene voglia di comprare tutto.

photo 017Una delle mie prime attività a Shanghai non poteva essere altro che andare a sbirciare nel mio negozio preferito in Huaihai Zhong Lu. Stesso ambiente essenziale, stessa musica in sottofondo, stessi vestiti in vetrina. Adocchio subito un vestito stampato di seta molto oriente, mi avvicino ben decisa a rubarlo alla povera ragazza che lo tiene in mano e guardo il prezzo. 100 euro! Avrò letto male, fammi rileggere… ma no, è veramente scritto 1000 RMB sull’etichetta. Che delusione! Mi ero fatta questo scenario idealistico: (sono un po’ ingenua di natura) tutta la merce è “Made in China” quindi i prezzi ovviamente dimezzati. Invece no! E dirò di più, i capi sono effettivamente fatti in Cina ma i prezzi sono ancora più alti che in Europa! Ma vi sembra giusto che con una manodopera a basso costo, con costi di spedizione e dogana azzerati (tutto è prodotto in loco), i prezzi rimangono cosi alti? Conveniente per chi questa globalizzazione?

Mi dispiace per Zara, ma adottando questa strategia, rischia di perdere una cliente più che affezionata. Tanto qua a Shanghai, non mancano competitori locali di tutto rispetto.

6 commentaires sur “Zara addicted

  1. Vedo con piacere che la Fiorentina fa parlare di se quindi che posso dire FORZA VIOLAAAAAA!!!!
    « AH GIUME QUANDO FAMO A PINNA »

  2. Chiedi ad andrea che anche noi avevamo qualcosa di Zara e costava molto. Potevi non riguardare il prezzo anche se non compravi almeno eri sicura che in cina le contraffazioni si pagano veramente poco. ciao. g.p.c.

  3.  » Per vostra info: ieri domenica c’è stato il big match Atalanta Fiorentina 2 a 2.  »
    Maremma… e se non sbaglio si stava vincendo pure 2 a zero!
    Ciao.
    Marco

  4. Non ci posso credere! in Cina Zara costa più che qui…è una vergogna! Povera Veronì…chissà la delusione; vorrà dire che te li spediamo noi i sacchetti blu notte, qua lo shopping da Zara continua…( ma detto tra noi, da quando sei partita la collezione non è più la stessa…)

  5. Per vostra info: ieri domenica c’è stato il big match Atalanta Fiorentina 2 a 2.
    Ciao
    Alberto

  6. Sono indignata!!!! Bisogna subito organizzare un boicottaggio (e magari anche un picchetto) contro questa Zara ingrata!!

    Ester

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s