8 Commentaires

Un sorso di chai tea per accogliere la primavera

Oggi abbiamo diritto alla seconda giornata di fila con tempo soleggiato, per quanto è possibile in una città oppressa dallo smog, e temperature miti. Per celebrare adeguatamente l’arrivo ufficiale della primavera a Shanghai, mi sono alzata all’alba e preparata di corsa (mi ero lavata i capelli ieri sera… quanta pianificazione per una che nemmeno lavora!), sono poi scesa per strada e ho fermato il primo tassista che passava. “Xintiandi”, ho annunciato forte e chiaro tutta felice di saper dire la mia destinazione senza dover ricorre al famoso biglietto da visita scritto in cinese. Il tassista, sbalordito davanti alle mie capacità linguistiche di prima mattinata, non poteva essere di meno e mi ha subito chiesto qualcosa in contraccambio, parole sante che ancora tento di capire.

photo 008Comunque ho passato la mattinata nel nuovo quartiere di Xintiandi, un mix di spazi commerciali e ristoranti avviato nel 2001 che si è conquistato fama grazie ad un innovativo riciclaggio dell’architettura tradizionale. I 28 edifici sono tutti esempi di rinnovamento delle shikumen, ovvero dei vicoli di “case con la porta di pietra”, un tipo di casa a schiera a due piani grigia e marrone che fa molto Inghilterra e che era destinata alle classi più modeste di Shanghai. Questo tipo di abitazioni era molto diffuso negli anni ’30 ma oggi si possono vedere veramente poche shikumen in giro. Nella frenesia di costruire palazzi pomposi e grattacieli slanciati, si è fatto ben poco per preservare questo patrimonio comune. A Xintiandi le case in cattivo stato sono si state restaurate e trasformate in un quartiere dove si fondano vecchio e nuovo ma interventi per mantenere in vita la comunità originale non sono mai stati considerati.

photo 010Da buona nordica mi sono seduta alla terrazza (nota culturale: sei mesi d’inverno sono traumatici per la salute mentale di chiunque e ai primi raggi di sole a marzo, la gente di Québec ha l’abitudine di prendere il caffè o l’aperitivo sulle terrazze ancora innevate) del Coffee Bean & Tea Leaf e ho ordinato un chai tea con latte, miele e un sacco di panna montata. Grazie al sole cinese, ho assorbito tutta la vitamina D necessaria per curare la meteoropatia che mi affligge da un paio di giorni. Non sarà di certo come l’aria del mare di Grosseto, ma non si deve sottostimare l’effetto benefico che possono avere un po’ di luce, di caldo e di zucchero…

Buona primavera a tutti!

8 commentaires sur “Un sorso di chai tea per accogliere la primavera

  1. Jolies photos…on dirait le Vieux Québec au coeur de l’Asie!
    Watchyia de Valérie

  2. Hai iniziato il corso di cinese?
    Mi piacerebbe organizzarne uno qui a Milano.

  3. Ciao Veronique
    sono Martina, una collega di Sonia.
    Ho letto il tuo blog, con grande curiosità e divertimento nei tuoi racconti, nonostante le difficoltà di un paese culturalmente diverso, dove comunicare e’ impossibile!
    Io ho vissuta un esperienza simile, in un paese dove non conoscevo la lingua e andavo in giro con il dizionario nel mio zainetto per farmi capire!
    Da quello che scrivi, si capisce che stai affrontando questa esperienza con lo spirito giusto…e poi in fondo i Cinesi sono simpatici!!!!
    Ni hao
    Martina

  4. La città sarà davvero cambiata in 15 anni. Circondati da tutti questi grattacieli super moderni, si fa fatica ad immaginare la Cina di prima. L’autentica vecchia Shanghai si trova ancora dalle parti della città vecchia ma anche li i bulldozer scalpitano…

  5. io a shangai ci sono stata nel ’92 e di quel casette ce n’erano ancora, stavano giusto iniziando a costuire i grattacieli!

  6. Panna montata nel tè??? Ho capito bene??

    Ciao Ester

  7. Molto, molto interessante e intelligente questo blog. Se vuoi leggere qualcosa di totalmente diverso, vieni su http://www.baccotabaccoebasta.splinder.com. Ossequi.

  8. E brava Veronì….adesso mi parli pure il cinese!!!

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s